virus_newsletter

COPRIRE PAVIMENTO PRO-CONTRO?

lordcenzin
31 March 2017

Buongiorno

vorrei capire quanto sia consigliato ricoprire un pavimento palladiana di un appartamento anni 60, con un gres porcellanato sottile.

In termini di prezzo è senz'altro più conveniente rispetto alla completa sostituzione del pavimento, ma ci sono pareri discordanti in merito ad altri aspetti (adeguamento porte/porte finestre e porta blindata) persino in termini di acustica, nel senso che l'inquilino del piano di sotto potrebbe sentire di più i rumori.

pavimento originario da ricoprire (eventualmente)


grazie

Comments (15)

  • PRO
    labzona federico tinti

    Entrambi sono da verificare sul posto. Anche le porte potrebbero avere sufficiente "gioco" per essere alzate.


    www.labzona.it

  • PRO
    MPT Parquet Srl

    Buongiorno, per quanto riguarda il lato economico, come sottolineava lei stesso, la convenienza di posare un pavimento sopra a quello esistente è evidente.

    Il discorso dell'acustica andrebbe invece approfondito in quanto il pavimento che avete in mente andrebbe per forza incollato, in questo modo non si creerebbe alcun tipo di camera d'aria tra i 2 pavimenti e quindi non è assolutamente vero che al piano sottostante si sentirebbe più rumore, cosa che accadrebbe invece con qualsiasi pavimento posato flottante.

    Infine posando il nuovo pavimento sopra a quello esistente è inevitabile dover tagliare porte, porte finestre e portoncino blindato, ma il costo del taglio è sicuramente più basso ( e non di poco) di quello dello smantellamento della vecchia Palladiana e di un eventuale "massettino" superficiale.

    Spero di essere stato utile. Buona giornata.

    MPT Parquet Srl


    Alessandro Marrocco

  • PRO
    Fosca de Luca
    Puoi valutare la possibilità di usare PVC. Io lo uso spesso per i progetti di REDESIGN con ottimi risultati. Sia nella versione adesiva che in quella ad incastro, lo spessore è di qualche millimetro e non è necessario il taglio di porte ecc. Ed inoltre l'effetto è bellissimo, e con le nuove soluzioni anche al tatto molto piacevole.
  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo

    Io personalmente penserei ad un parquet prefinito flottante, in modo che se un domani lo volesse ancora cambiare lo può fare senza troppi lavori. Un parquet prefinito a mio avviso è la soluzione migliore in questo caso.

  • PRO
    MR PARQUET - PORTE - SCALE

    I tre commenti precedenti sono senza dubbio i consigli migliori che le potessero dare! Aggiungo solamente anche un buon parquet incollato al pavimento in palladiana di spessore 1 cm. sia prefinito che massello.

    Le soluzioni come vede sono molteplici e l'unico inconveniente da valutare attentamente è lo spazio sotto le porte finestre o sotto il portoncino blindato ma come detto da MPT Parquet il problema è irrisorio rispetto allo smantellamento e al rifacimento del massetto!

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo

    io sconsiglio sinceramente un parquet incollato. Anche perché il pavimento esistente essendo in marmo risulta abbastanza livellato e poi per le cose che ho detto in precedenza..ossia che se un giorno volesse rimuovere non avrebbe molti problemi con un flottante.

  • PRO
    Home di Valeria Miniussi

    consiglio anch'io prefinito o parquet flottante non incollato...per qualsiasi cosa si può togliere facilmente...

  • PRO
    Valentina Venturin Home Staging Padova Venezia

    Buonasera, io consiglio con un budget ristretto un Vinile Flottante che ha uno spessore minimo di 4mm, con classe calpestio 32. (sconsiglio l'incollato perché di bassa qualità). Per l'acustica può inserire un materassino apposito (anche se il vinile in genere non necessita). In alternativa sempre per un discorso di spessori posso consigliare un pavimento in microcemento come da foto che le lascio in allegato.

  • Rossana Bottalico

    Domanda, vorrei fare anche io un lavoro per la pavimentazione ma a prescindere.dai costi qual è il.più comodo per pulizia e resistenza?

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo

    Quello sui cataloghi Rossana..non si sporca ed è resistsnte a tutto.

    scherzi a parte credo che qualsiasi pavimento abbia i suoi pregi ed i suoi difetti. E non ascolti chi le dice che è migliore il lucido o l'opaco, bianco o nero, liscio o ruvido. Dipende uno che uso ne fa come tutte le cose. oggi sono tutti buoni, dal grès al legno, dai quarzi ai marmo e finti marmi.

    Partiamo da un punto: a lei piacerebbe più una mattonella o un parquet..?

    Un lucido o opaco..?

  • lordcenzin

    Grazie per i consigli e le opinioni. Procederemo ad una
    ristrutturazione completa della casa, impianti compresi e quindi con
    sostituzione ex novo degli infissi e delle porte. In questo caso l’optare per
    un pavimento sopra quello originario, non dovrebbe comportare problemi di
    adattamento porte (in quanto sarebbe nuove). Esatto?

    Sulla scelta del nuovo pavimento, sicuramente non opteremo
    per un parquet in quanto non ci piace molto, preferiamo mattonella. Diciamo che
    vorremmo scegliere una soluzione bella e resistente ma soprattutto pratica in
    termini di pulizia. Su lucido o opaco ancora non abbiamo scelto, in entrambi i
    casi dovrebbe risultare più pratico optare per un pavimento con (anche lieve) colore
    stonalizzato.

    Grazie

  • PRO
    Valentina Venturin Home Staging Padova Venezia

    se preferisci una mattonella facile da pulire con una buona resistenza, vai sul gres porcellanato o kerlite (che ha spessori più bassi)

    lordcenzin thanked Valentina Venturin Home Staging Padova Venezia
  • PRO
    Massimo Berto Architetto

    Con la resina non devi adattare nessuna porta, ma è più delicata.

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo

    Valentina..dipende dai grès..! Ci sono grès e grès. Come dicevo prima dipende dalla manutenzione che gli si dedica. Tutti i pavimenti hanno i loro pro ed i loro contro. Naturalmente ionparli in modo empirico ed esprimo un mio pensiero.

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo

    Stonalizzato...non amo molto i pavimento che sembrano scambiati. Ma rispetto chi li vuole e a chi piacciono naturalmente.